Colpa di Instagram?

La fotografia sta attraverso un periodo di profondo cambiamento. C’è chi la definisce già morta, chi pensa che stia semplicemente subendo un’inevitabile evoluzione. Viviamo nell’era dei Social, di Instagram. Miliardi di telefoni cellulari muniti di fotocamera che fotografano qualsiasi cosa: cibo, bambini, animali, albe, tramonti. Registrano innumerevoli azioni come se avessero tutte pari importanza.

James Estrin, giornalista e fotografo del New York Times, si è soffermato sugli effetti che questo nuovo tipo di fotografia potrà avere su quella professionale.

La fotografia non è più prevalentemente un modo di conservare un ricordo prezioso o di conoscere luoghi e gente che altrimenti ci sarebbe impossibile incontrare, ma piuttosto una merce di scambio, spesso di cattivo gusto, nelle interazioni sociali e un modo per spiare ancora più da vicino negli ombelichi degli altri.

Ma è davvero possibile che tutto questo venga paragonato alla fotografia professionale?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...